Esperidi Kids!

By 22 Giugno 2021 Giugno 24th, 2021 notizie

Tutta la programmazione per i più piccoli de Il Giardino delle Esperidi Festival! Sono quattro quest’anno gli spettacoli delle Esperidi 2021 per la primissima infanzia, famiglie e ragazzi.

Si inizia domenica 27 giugno alle ore 11.00 con la prima nazionale de Il Gatto con gli stivali, nuovo spettacolo di teatro ragazzi prodotto da Campsirago Residenza con la regia e la drammaturgia di Marco Ferro. A interpretare i personaggi della storia, una riscrittura originale della celebre fiaba ispirata dalla versione di Basile, è l’attrice Soledad Nicolazzi: al ritmo palpitante di musica elettronica, la celebre fiaba prende vita e narra il riscatto e l’ascesa di uno dei tanti “ultimi” e “dimenticati” della società. L’ambientazione è un luogo di periferia abbandonato a sé stesso, “una terra di nessuno” che sorge ai confini di una discarica. Cappelli bucati, scarpe di tela consumate, dentiere usurate: questo è lo scenario che fa da sfondo a una storia raccontata tutta d’un fiato, con toni divertiti e tempi serrati, dove un ragazzino tormentato dalla fame trova l’amore e riesce a salvarsi. Piccoli oggetti prendono vita tra le mani e con la voce dell’attrice per diventare i protagonisti della storia. Il gatto con gli stivali, consigliato per bambini dai 4 anni, va in scena nella Yurta del Parco della Tana (fraz. Bestetto, Colle Brianza) anche alle ore 16.00.

Giovedì 1° luglio alle 21.00, a Mondonico (comune di Olgiate Molgora) va in scena in prima regionale, Il respiro del vento, nuova produzione tout public della compagnia sarda cada die teatro di e con Mauro Mou e Silvestro Ziccardi. C’era una volta un villaggio vicino a un grande lago, così limpido che sulla sua superficie potevi vedere galleggiare le nuvole, le foglie, le stelle e i sassi bianchi del fondo. Certe sere il cielo si rifletteva sull’acqua e colorava le case e i suoi abitanti d’azzurro e di blu. Ma un giorno smise di piovere e il lago si prosciugò. L’anziano del villaggio chiamò un ragazzo: “Guarda il cielo Alizar, il nostro lago ora è lassù, tu dovrai riportarlo quaggiù.” Alizar prima di partire andò dalla sua amata Mounia e sotto il Grande Albero si scambiarono una promessa d’amore. Il respiro del vento è la storia del viaggio di Alizar che, cercando la pioggia per il suo Popolo, pian piano perse sé stesso, e di Mounia che lo ritrovò seguendo il suo respiro.

Venerdì 2 luglio alle ore 17.00 nella yurta del Parco della Tana va in scena con Angeli di terra di ScarlattineTeatro: uno spettacolo tout public che attraverso il suono creato dal vivo e la terra nelle sue molte forme – quella polverosa della sabbia, quella liquida del fango, quella plastica manipolata – conduce in un’immersione visiva e sonora di scoperta. Un’esperienza percettiva di come vita e suono siano indissolubilmente legati: un’attrice e un musicista compiono un rituale di trasformazione della materia che riporta fertilità alla terra, salvando metaforicamente ciò che di più prezioso e in pericolo abbiamo: la vita delle piante. Angeli di terra è un’esperienza per tutti: i piccolissimi vivono l’aspetto più sensoriale, riconoscendosi nella manipolazione e nella scoperta della materia; i più grandi colgono l’aspetto meccanico e misterioso della sperimentazione del suono e leggono il messaggio ecologista dello spettacolo.

L’ultima giornata del festival, domenica 4 luglio alle ore 11.00 e alle ore 16.00, si svolge nel Comune di Ello con lo spettacolo per la primissima infanzia Nina e il mare di ScarlattineTeatro: un viaggio per mare, attraverso i suoi suoni e le sue incantate melodie. Una fiaba senza parole delicata fatta di suoni, immaginazione, stupore e scoperta. Nina solleva le ancore, issa vele trasparenti sull’albero e naviga per mare: scruta l’orizzonte pesca grossi pesci sonanti, affronta un fragoroso temporale, ascolta le fiabesche melodie marine, immerge i piedi in mare e ascolta il suono dell’acqua. Si odono uccelli che volano sopra la zattera, si sentono le onde infrangersi sulle rocce e sulle chiglie, il vento che fa vibrare ormeggi metallici e campanellini. E ancora, si ascoltano il tintinnio della piccola barca sul mare dorato, il rumore dei flutti, il cigolio dell’amantiglio, il suono delle ancore sollevate, l’ondeggiare dolce sospinto da una brezza leggera; il gorgogliare delle onde che passano fra i sassi, il suono ovattato del boccheggiare dei pesci. Come in un sogno Nina scopre un mondo di suoni resi da catene, bacinelle e semplici strumenti musicali. Uno spettacolo poetico, che coinvolge i bambini in un viaggio alla scoperta dei suoni. Uno spettacolo pensato e realizzato con l’attenzione rivolta a una relazione profonda con ogni bambino, coinvolto piano piano in un dialogo continuo.

Per i genitori, nel parco comunale di Ello, domenica 4 luglio alle ore 17.00, si tiene l’incontro Seminar poesia per raccogliere bellezza, talk dedicato alla poesia e all’infanzia che vede dialogare la filosofa Laura Campanello con la poetessa Giusi Quarenghi. Modera l’attrice e regista Anna Fascendini.

Per tutta la durata del festival sarà fruibile l’installazione artistica itinerante Vivarium attraverso il proprio smartphone e l’app gratuita ImaginAR. Vivarium è il primo percorso artistico in natura in cui una drammaturgia sonora e narrativa originale convive con sorprendenti opere digitali in realtà aumentata markerless. Il percorso parte da Campsirago Residenza: l’app ImaginAR guiderà il pubblico fino all’eremo di San Genesio per un’esperienza visiva, narrativa e sonora che apre a una nuova percezione del paesaggio. Un’immersione completa a contatto con elementi naturali, giochi di luce, soglie da attraversare e animali fantastici con cui interagire. L’esperienza ha una durata di circa 60 minuti, lungo un percorso di 1,4 km su un dislivello di 157 metri alla portata anche dei bambini.

Biglietti:

Il gatto con gli stivali, Nina e il mare e Angeli di terra: biglietto unico € 8

Il respiro del vento: intero € 15, ridotto under 20 € 12

Biglietto cortesia per gli abitanti dei comuni di Colle Brianza, Ello e Olgiate Molgora (per gli spettacoli che vanno in scena nel proprio Comune di residenza): € 5 

Omaggi:
Bambini sotto 1 anno. Accompagnatori persone con disabilità

I biglietti sono prenotabili compilando il modulo online sul sito www.ilgiardinodelleesperidifestival.it nelle pagine dei singoli spettacoli. Pagamento in contanti il giorno dello spettacolo presso la biglietteria.