Silent disco
Domenica 4 luglio, ore 22.30

Live in Silent Disco con Tarick1+ dj Dioguardi e dj Baldini
In occasione dello speciale show per Il Giardino delle Esperidi Festival Tarick1 presenterà alcuni brani nati in lockdown e per questo motivo malinconici ma pregni di una disperata voglia di vivere.

Andrea Calcagno

Il progetto Tarick1 nasce nel lontano 1998 dalla fertile mente di Andrea Calcagno già in band storiche Genovesi  come Laghisecchi e Numero6. Con all’attivo 4 album solisti Tarick1  miscela le pulsioni del french touch e dell’italo disco con il sound più indietronico. L’anello di congiunzione tra i Kraftwerk ed i Paninari.
Durante il suo live set Tarick1 gioca con la musica divertendo il pubblico e divertendosi. 

Diego Dioguardi

Diego Dioguardi è un dj/producer armato di handy recorder e drum machine, amante delle sperimentazioni. Musicista/sound designer e performer di stanza a Milano, già attivo nelle sonorizzazioni teatrali di Scarlattine Teatro e Pleaidi, ha partecipato all’“Artissima Experimental Academy” di Torino, nel progetto DAF Struttura. Installazione concepita da Jan St. Werner (Mouse on Mars) in collaborazione l’Accademia di Belle Arti di Norimberga, dove insegna Interactive Media/Dynamic Acoustic Research (DAF). Nei lavori di Guardi, attraverso l’utilizzo di strumenti elettronici ed elettroacustici, il suo suono oscilla tra atmosfere cupe e ritmi ossessivi. L’obiettivo è una totale de-strutturazione della forma canzone in favore di una forma musicale astratta, tramite un metodo compositivo non intenzionale e ritrovandosi nelle vesti di improvvisatore involontario. Ogni performance è plasmata dall’ambiente che lo circonda ed è perciò imprevedibile ed irripetibile.

Dj residente per vari locali del centro Italia, si dedica per vari anni alla produzione di eventi e concerti (MiTo Settembre Musica Milano, Monee Pound Valley Melbourne, Elita Design Week tra i più importanti). L’antica pratica artigiana del produrre dischi (produzione esecutiva e artistica) lo coinvolge sempre di più nelle nascita di due etichette indipendenti: Nufabric e Bananophono , curando quindi le uscite di Mudimbi, Serena Abrami, Jumping The Shark, Halfman e molti altri.

Luca Maria Baldini

Luca Maria Baldini, musicista, sound designer e artista, si è formato attraverso workshop con personalità come Tommaso Colliva, Hans Zimmer, Teho Teardo, Massimo Zamboni, Davide Ferrario, Xabier Iriondo e Giardini di Mirò. Ha realizzato colonne sonore per cortometraggi, installazioni e performance. Ha presentato i suoi lavori in gallerie e musei nazionali e internazionali. Con i suoi progetti musicali (In Between, Kisses From Mars e Simona Gretchen) ha suonato in palchi italiani ed europei. È stato selezionato da Soundtracks 2018 (a cura dei Giardini di Mirò) per la sonorizzazione di film muti. Sempre nel 2018 realizza la colonna sonora dei cortometraggi Intercity e Porpora, sonorizza il progetto di video arte Memini e realizza le musiche per il Festival Ibrida. Nell’estate 2018 realizza la sonorizzazione live del film Moon di Duncan Jones e del cortometraggio Potere del regista inglese Guy Wilson (quest’ultimo in collaborazione con Simone Ricci) e presenta la sonorizzazione del film L’uomo Meccanico di André Deed commissionato dal Centro Musica Modena supervisionato da Corrado Nuccini e Tiziano Bianchi. La stessa sonorizzazione verrà presentata al ROBOT FESTIVAL X e in diversi altri eventi come il TRIESTE SCIENCE FILM PLUS FICTION FESTIVAL e IBRIDA FESTIVAL. Nel 2019 realizza la sonorizzazione del film muto Cenere, l’unica pellicola dove compare la diva Eleonora Duse. Il progetto è stato realizzato insieme all’attrice Fiorenza Menni con la regia dell’artista Cosimo Terlizzi. Nello stesso anno realizza la sonorizzazione inedita del film Metropolis presentandola in anteprima al Teatro Franco Parenti di Milano. Nel 2020 viene selezionato dalla fondazione AAMOD di Roma per una residenza artistica dove lavora su materiale d’archivio realizzando il progetto “Dal giorno finchè sera” insieme ad Alessandro Gattuso. La sua ricerca è focalizzata sull’uso della melodia attraverso la contaminazione di musica elettronica, strumenti analogici e sound design. In una dimensione priva di etichette e necessità identificative, la sua musica spazia dall’elettronica, al postrock/shoegaze, passando per minimalismo e neo-classica senza barriere.

Dove
Campsirago Residenza,
Via San Bernardo 2,
Colle Brianza, Fraz. Campsirago
4 luglio ore 22.30

Prenotazioni

Silent disco

Luglio 4 @ 22:30

Le iscrizioni per questo evento sono chiuse