Lettura scenica di Arianna Scommegna
Alla fisarmonica Giulia Bertasi
60 minuti
Venerdì 25 giugno, ore 21.00

Un reading di letture e canzoni sul tema della natura. Poesie, racconti, canti e riflessioni che invitano a prendersi cura della natura, della madre Terra, degli alberi. L’albero, con le radici per terra e la testa verso il cielo, è l’immagine che ricorre in quasi tutti i testi e ci accompagna attraverso un viaggio allegro, ironico, ecologico, poetico.
Parole che si scolpiscono nella mente come la poesia si scolpisce nell’anima. Da Pablo Neruda a Mariangela Gualtieri, da Italo Calvino a Papa Francesco, questo reading nasce dalla necessità di dare voce a chi ci ricorda che la natura, l’ambiente, il nostro pianeta hanno bisogno di attenzione, protezione, amore.

 

 

 

Un “canto d’amore” alla Terra.
“Appartengo alla Terra. E come me tutta l’umanità, e ogni forma di vita. Piante e foreste, frutti e
fiori, e ancora fiumi, monti, animali d’ogni specie e tutto ciò che il lavoro umano ha plasmato e
trasformato nel tempo. San Francesco la chiamava sorella e madre, che ci governa e dà
sostentamento.”
Le parole di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, sono per noi una guida per questa lettura
musicata che ci invita a riflettere e anche a divertire.

lettura scenica di Arianna Scommegna | alla fisarmonica Giulia Bertasi | produzione ATIR Teatro Righiera
Dove
Campsirago Residenza,
Via San Bernardo 2,
Colle Brianza, Fraz. Campsirago
25 giugno, ore 21.00
Prenotazioni

UN ALBERO DI TRENTA PIANI

Giugno 25 @ 21:00

Solo 43 posti rimasti
Tribe Loading Animation Image